Impianto domotico: ecco i suoi vantaggi

Impianto-domotico

Impianto domotico

L’impianto domotico  anche definito impianto intelligente, non è alto che un impianto elettrico in grado  di essere modificato mediante dei cip inseriti all’interno delle prese.

A differenza dei normali impianti che necessitano di essere modificati facendo passare nuovi cavi  quello domotico garantisce la possibilità di cambiare lo scopo di ogni singolo interruttore in pochi minuti.

Gli impianti domotici hanno moltissime altre funzionalità e garantiscono una casa decisamente all’avanguardia poichè questa tecnologia è estremamente vantaggiosa in alcuni casi. L’impianto elettrico diviene flessibile, multifunzionale, ha un cablaggio (è la disposizione dei cavi collegati tra di loro) ridotto, è versatile, mutevole, sicuro e a costi ridotti.

Entriamo nello specifico dell’impianto domotico

  • Il funzionamento di ogni dispositivo dipende dal software non dal cablaggio, questo lo rende facilmente modificabile e quindi flessibile
  • Ogni dispositivo ha più funzioni, ciò lo rende multifunzionale, e di conseguenza l’impianto necessita di meno dispositivi di quelli installati tradizionalmente
  • La maggioranza dei collegamenti sono per prese e attuatori .
  • Vengono utilizzati dei cavi speciali  (SERV) o di piccola sezione per tutti gli altri collegamenti. Questa tecnica riduce il cablaggio della metà con un notevole risparmio in grandi strutture.
  • I dispositivi di comando possono essere azionati dal dispositivo di attuazione anche in zone dell’edificio che tradizionalmente sarebbero impossibile o decisamente complicate da raggiungere.

Per questo l’impianto domotico è molto versatile

impianti-domotici

impianti domotici

  • Un dispositivo di comando può essere modificato senza dover lavorare sull’intero impianto, ciò riduce i costi e i tempi di lavoro.
  • Facendo riferimento al punto detto in precedenza sul cablaggio, possiamo intuire che meno cavi significa meno probabilità di guasti.
  • Si può integrare l’impianto domotico all’impianto già esistente, per cui è possibile anche aggiungere nuove funzionalità.
  • Il controllo remoto (a distanza) ti permette di visionare e intervenire sull’edificio anche a chilometri di lontananza.
  • I dispositivi sono in comunicazione tra di loro, autogestendosi e minimizzando i costi.

Personalmente ti consiglio di installare impianti domotici su grandi strutture che spesso necessitano di modificare la destinazione d’uso dei locali. Ad ogni modo, oggi i costi di tale impianto sono decisamente ridotti rispetto al passato e quindi metterli anche in un appartamento di ridotte dimensioni è comunque fattibile.

Un secondo consiglio che voglio darti è quello di verificare che la persona o società che effettua il montaggio abbia già progettato e installato un impianto di questo genere. Non tutti gli elettricisti sono in grado di montare un impianto elettrico Domotico, non dimenticarlo!

I commenti sono chiusi.