Impianti fotovoltaici a terra: ecco come guadagnare affittando il tuo terreno

impianti fotovoltaici a terra

Sai che anche tu puoi sfruttare la potenza degli impianti fotovoltaici a terra permettendoti di avere una rendita annuale fino a 3000€ per ettaro senza investire nel fotovoltaico neanche un centesimo di tasca tua?

Non lo sapevi? Vorresti anche conoscere quanto rende il fotovoltaico, non è vero?
Non avere fretta e andiamo con ordine, presto ti darò tutte le informazioni che cerchi.
Prima apriamo una breve appendice sulla domanda più comune che le persone si pongono e forse ti stai chiedendo anche tu in questo momento: che cos’è un impianto fotovoltaico a terra?

Se conosci già la risposta o non ti sei posto la questione perché sei in questa pagina per cercare di capire cosa posso farci con un terreno agricolo, puoi passare al punto successivo dove ti spiego il vantaggio di vendere o affittare un terreno agricolo per fotovoltaico.

Gli impianti fotovoltaici a terra, spesso sono centrali fotovoltaiche realizzate su grandi terreni agricoli dove la coltivazione agricola intensiva è meno redditizia che installare pannelli solari.

I terreni per impianti fotovoltaici sono composti da più moduli solari collegati tra loro fissati in terra. I campi che per motivi di stabilità non possono essere perforati necessitano di una zavorra in acciaio o cemento che viene fissata alla base del modulo solare per garantire la sicurezza. Anche su terreni industriali è possibile installare impianti fotovoltaici.

Sono sicuro che questa breve spiegazione sugli impianti fotovoltaici a terra ha fatto sorgere in te una nuova domanda: come lavora un impianto fotovoltaico

Il processo di sviluppo dell’energia degli impianti fotovoltaici avviene tramite delle celle solari o celle fotovoltaiche che convertono i raggi solari in energia sfruttando la generazione di un campo elettrico che avviene quando il silicio della cella fotovoltaica viene colpita dai fasci di luce.

Il funzionamento della cella fotovoltaica prevede che il silicio al suo interno crei una carica positiva e negativa che a contatto con i fotoni del sole, sviluppa corrente continua che attraverso dei conduttori metallici viene distribuita nei cavi per essere poi trasformata in corrente alternata (se necessario) ed utilizzata. 

L’energia prodotta aumenta in proporzione al numero di celle solari collegate tra loro.

Gli argomenti di questo articolo

Affittare un terreno agricolo per fotovoltaico

impianto fotovoltaico a terra su terreno agricolo

Come ti ho detto all’inizio di questo articolo, puoi avere una rendita annuale con gli impianti fotovoltaici a terra senza che tu spenda un euro.

Come? per prima cosa hai bisogno di trovare un investitore, ma questo non è un problema: investire nel fotovoltaico è molto vantaggioso per chi ha un gran capitale, grazie agli incentivi sempre disponibili per le energie rinnovabili e la tariffa omnicomprensiva che favorisce la vendita dell’energia prodotta.

Sono felice che ci siano incentivi sui pannelli solari e decreti sulle fonti rinnovabili ( come il decreto FER 1 ) che si prendano cura del futuro dell’ambiente, ma non affitto il terreno gratis e allora quanto posso guadagnare dall’affitto del mio terreno agricolo per impianto fotovoltaico? Se ti stai facendo questa domanda ti rispondo subito. 

Il reddito che il terreno agricolo con fotovoltaico a terra può portare nelle tue tasche è di 2.000 / 3.000 euro all’anno per ettaro, a seconda della posizione del terreno.

Ciò significa che l’impianto fotovoltaico a terra ti permette di avere una rendita costante e sicura, su un terreno che per te non ha alcun valore e senza il bisogno di attingere dai tuoi risparmi.

Come attirare investitori

Come puoi attirare investitori? La società o il privato vogliono investire in fotovoltaico quando la realizzazione di impianti fotovoltaici a terra è per loro vantaggiosa.
Affiggere un cartello sulla propria terra con scritto cercasi investitori fotovoltaico non è sicuramente una soluzione efficiente. In rete sono presenti fondi di investimento fotovoltaico o privati che sono pronti ad investire sul fotovoltaico.

Cosa rende un terreno appetibile?

terreno esposto a sud che rispetta i requisiti necessari per l'installazione di pannelli solari su terreno agricolo

Ci sono vari fattori che gli investitori tengono in considerazione prima di decidere se presentare un progetto di un impianto fotovoltaico. La combinazione di tutti questi fattori, che poi andremo a vedere nel dettaglio, deve portare il terreno agricolo a raggiungere il fotovoltaico in grid parity o market parity.

Cosa significa grid parity o market parity? Te lo spiego subito.

Questo termine fa riferimento ai grandi impianti solari fotovoltaici che producono e vendono l’energia prodotta, direttamente sulla borsa elettrica.

I contributi per i pannelli solari non possono essere richiesti se l’obiettivo dell’azienda o del privato è appunto raggiungere il market parity.

Il grid parity viene raggiunto quando il costo di produzione dell’energia è minore o uguale alla stessa quantità di energia prodotta mediante lo sfruttamento delle risorse fossili.

Il prezzo di vendita dell’energia elettrica deve essere uguale o inferiore al costo di acquisto che trovi nella rete della borsa elettrica per raggiungere il market parity e quindi l’interesse dell’investitore. Questa esigenza vale sia per terreni agricoli che per terreni industriali.

Tutti i terreni sono buoni?

Affittare tetto per fotovoltaico è un'alternativa per chi dispone di capannoni industriali di almeno 2800 mq
terreno non adatto per un impianto fotovoltaico su terreno agricolo

Purtroppo non tutti i terreni sono adatti alla realizzazione di impianti fotovoltaici a terra per il raggiungimento del market parity.

Dove conviene installare un impianto fotovoltaico?

Il terreno deve avere delle dimensioni considerevoli, almeno 8 ettari di terreno, in alcuni casi anche 5 o 6 ettari possono essere sufficienti ma devono verificarsi determinate condizioni che saranno poi verificate dagli esperti sul luogo. Inoltre il terreno deve essere esposto a sud e un’inclinazione ideale per il fotovoltaico. Ciò vuol dire che un terreno montuoso non è adatto, poiché deve essere il più possibile pianeggiante.

La produzione del fotovoltaico in Italia è appunto favorita dai grandi terreni agricoli per lo più pianeggianti e collinari che spinge i proprietari ad affittare la propria terra senza la cessione del terreno agricolo.

Un ulteriore elemento di vincolo per rendere il tuo terreno appetibile riguarda la vicinanza con una cabina di trasformazione. Una stazione elettrica di alta o media tensione è essenziale per trasferire l’energia prodotta senza compiere ulteriori opere che comportano una spesa molto maggiore di quella preventiva all’investitore del fotovoltaico.

Ultima, ma non meno importante, non ci devono essere vincoli urbanistici.

Queste condizioni valgono anche se si propende per un’installazione di pannelli fotovoltaici sulle coperture industriali (tetti di almeno 2800 mq).

Ci sono delle regioni preferite per affittare il terreno?

il grid parity fotovoltaico è più facile da raggiungere in Italia nelle regioni Veneto, Toscana, Marche, Lazio, Emilia Romagna, Puglia, Sicilia

Come visto in precedenza un terreno pianeggiante ed esposto a sud ha molte possibilità di essere adatto al grid parity e all’installazione di impianti fotovoltaici a terra.

Dove è meglio che sia il mio terreno agricolo da affittare?

Attualmente trovano maggiore realizzazioni:

  • impianti fotovoltaici a terra in Veneto
  • impianti fotovoltaici a terra in Sicilia
  • impianti fotovoltaici a terra in Puglia
  • impianti fotovoltaici a terra in Emilia romagna
  • impianti fotovoltaici a terra in Lazio
  • impianti fotovoltaici a terra nelle Marche
  • impianti fotovoltaici a terra in Toscana

Se il tuo terreno è in una di queste regioni e rispetta i requisiti trattati nel punto precedente puoi senza alcun dubbio affittare terreni per fotovoltaico. Ad ogni modo anche le altre regioni (Sardegna, Calabria, Basilicata, Campania, Molise, Abruzzo, Umbria, Liguria, Piemonte, Valle D’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia) permettono queste attività ma con maggiore difficoltà.

I terreni agricoli in affitto sono solitamente dati in concessione per 20 o 30 anni, a seconda del contratto stipulato, dal quale riceverai una rendita annuale per tutta la durata del contratto.

Ovviamente se decidi di vendere il terreno per fotovoltaico, non avrai alcuna rendita annuale e sarai liquidato al momento dell’acquisto del terreno. 

Chi ha già concesso la propria terra in affitto?

Il reddito agricolo fotovoltaico si assesta sui 3000 euro per ettaro

Casapassiva.net realizzaza da decenni case a impatto 0, perciò ci capita spesso di collaborare con aziende e conoscere persone che sono vicine al mondo delle energie rinnovabili.Proprio in uno dei nostri meeting, abbiamo ascoltato la storia di Marco e visto come la sua vita è cambiata. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questo articolo e di proporre la sua storia, in modo tale che ti possa essere d’ispirazione.
La storia di Marco.

La storia di Marco e del suo terreno fotovoltaico

marco pensava, ho un terreno agricolo cosa posso farci

Ciao mi chiamo Marco e fino a poco tempo fa ero un Agricoltore.

La mia famiglia è composta da i miei 2 figli, Anna e Flavio (entrambi studenti 17 enni) e da mia moglie Natalia, che ha la mia stessa età (45 anni). Ho un bellissimo terreno nel Lazio. La proprietà è semi pianeggiante ed esposta a sud, ottima per quasi tutte le coltivazioni.

La mia vita era semplice, mi alzavo tutte le mattine insieme a mia moglie alle 6:00, perchè se hai un terreno agricolo di 8 ettari è quello l’orario per andare a lavoro. Poi iniziavo con le normali attività di raccolta, semina o manutenzione a seconda della stagione. Inoltre abbiamo anche una discreta quantità di animali (circa 30 caprette) che girano semi libere per la proprietà recintata e che comunque vanno adeguatamente custodite. Diciamo che la giornata lavorativa finiva alle 6 di sera, con il buio, a patto che nel pomeriggio i miei 2 figli tornati da scuola pulissero la stalla, altrimenti era necessario fare anche quello. La sera eravamo tutti molto stanchi e il tempo da dedicare alla mia famiglia era davvero poco.

Un pomeriggio mentre scendevo dal trattore, a causa di una forte pioggia e di una mia grave mancanza sono scivolato. Cadendo mi sono rotto una gamba. Non potendo più lavorare ho dovuto delegare le attività ad un signore che grazie a Dio sapeva guidare il trattore. Questo mi ha permesso di non perdere il raccolto ma ho comunque dovuto pagare il suo lavoro per 2 mesi, al costo di 3.000€. 

Non potendo fare praticamente nulla, ho iniziato a leggere su internet come poter usare il campo in modo più redditizio. Avevo sentito parlare della possibilità di installare dei pannelli solari a terra con ottime rendite, ma sapevo anche che i costi dei pannelli fotovoltaici erano molto alti. Ho iniziato comunque una ricerca approfondita sull’argomento, tanto di tempo ne avevo in abbondanza! Dopo diverse settimane sono riuscito a trovato alcune aziende che permettono di concedere il tuo terreno in affitto per installare pannelli solari a terra in modo totalmente gratuito.

In parole povere, queste aziende prendono il diritto di superficie del tuo terreno per 20 o 30 anni con un regolare contratto. Ed ogni anno ti pagano l’affitto del terreno. Allo scadere del contratto tu puoi decidere se continuare cedendo nuovamente il diritto di superficie per altri 20 o 30 anni, oppure fare quello che vuoi della tua proprietà.

A questo punto mi sono sorte le seguenti domande:

Chi si occupa dello smaltimento dei pannelli fotovoltaici una volta terminato il contratto?

Nella maggior parte dei casi è a carico del proprietario del terreno. Quindi se non vuoi questo onere devi specificarlo nel contratto di affitto che vai a firmare con la società a cui ti affidi per l’installazione dei pannelli solari a terra. Ad ogni modo io sono riuscito a trovare un’ azienda che si prende carico delle spese di smaltimento dei pannelli fotovoltaici al termine del contratto.

Cosa succede al terreno dopo che per 30 anni ci sono stati i pannelli solari a terra?

Se i pannelli solari posizionati a terra sono posti correttamente e se il terreno viene comunque curato praticamente nulla. Anche qui devi vedere il contratto che firmi e l’azienda a cui ti affidi.

Che certezza ho che non stanno cercando di fregarmi?

Ci sono aziende molto serie che fanno il loro lavoro ed altre che come in tutti i campi non lo sanno fare. Stai attento e fai vedere il contratto al tuo commercialista o avvocato prima di firmare.

Quanto posso guadagnare per ettaro affittando il mio terreno per i pannelli solari a terra?

Questo punto è quello cruciale e spesso viene usato per dare fregature alla gente. Ho letto di aziende che danno fino a 6000€ per ettaro e sono chiaramente delle truffe. La cifra giusta che puoi ricavare da un ettaro di terreno esposto a sud è di massimo 3000€ ogni anno. 

Ma le tasse per il fotovoltaico a terra?

In caso di terreni agricoli detenuti da almeno 5 anni l’operazione è completamente esentasse (Non ci sono tasse!).

Ora torniamo alla mia storia.

Facendo un semplice calcolo matematico ho capito che la rendita che potevo ottenere annualmente era di “8 ettari x 3000€ all’anno = 24 mila euro tutti gli anni per 30 anni“.

Fino a quel momento, la coltivazione principale era il grano e tolte le spese ci fruttava circa 27.000€ annui.

A questo punto mi sono posto una domanda: ha senso per 3000€ all’anno in più svegliarmi tutte le mattine alle 6 con mia moglie, vedere poco i miei figli, rischiare di farmi male e non avere tempo per fare qualcosa che magari potrebbe darmi altre soddisfazioni? 

La risposta è stata NO!

Tra tutte le aziende trovate ne ho selezionata una grazie all’aiuto del mio commercialista e del mio avvocato. Loro mi hanno fatto un contratto nel rispetto di tutte le domande che mi ero posto. Oggi ho iniziato a produrre formaggio con le mie caprette, lavoro mezza giornata e guadagno molto meglio di quanto non ottenessi quando facevo l’agricoltore. A volte per cambiare ci vuole coraggio ed è anche per questo che ho scelto di raccontare la mia storia, per aiutare quelli come te e me a trovare una condizione di vita migliore.

Spero di esserti stato utile. Se hai domande scrivile pure nei commenti, ora ho tutto il tempo di rispondere 😉

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2 commenti

  1. Ho affittato un terreno per il fotovoltaico di circa 10 ettari lasciatomi in eredità da mio nonno, seguendo il tuo consiglio Marco. Oggi guadagno annualmente 30 mila euro e come te ho moltissimo tempo libero da dedicare al mio hobby preferito (viaggiare). Ti ringrazio tantissimo per avermi aiutato con il tuo articolo. Un abbraccio Leonardo

  2. Articolo spiegato bene e istruttivo.
    Terrò in considerazione questa opzione appena vado in pensione tra qualche mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *